Vota il mio blog

sito

lunedì 31 ottobre 2011

Cupcake mania!

Sono una moda nei paesi anglosassoni, dove colorano le vetrine delle pasticcerie, e anche in Italia stanno finalmente facendo il loro ingresso. Di cosa stiamo parlando? Dei cupcakes, tortine della dimensione di una tazza da tè dall'aspetto assolutamente invitante.
Sicuramente li avrete visti in qualche telefilm, sono composti da un impasto base simile a quello di un muffin la cui parte superiore è ricoperta con crema al burro, pasta di zucchero, glassa e molto altro.
La loro versalità è unica, le decorazioni praticamente infinite. Sono ideali in ogni occasione, dalle feste dei bambini, le decorazioni praticamente infinite. Sono ideali in ogni occasione, dalle feste dei bambini ai matrimoni, tante sono le possibilità di "vestirli", colorarli, addobbarli e servirli.
Sono così deliziosi da aver conquistato non solo la gastronomia, ma anche la moda, numerosi sono infatti gli accessori che ripropongolno le originali tortine: orecchini, borsette, bracciali, ecc...
Fatevi coinvolgere anche voi dalla cupcake mania!

video
Ingradienti per la ricetta base:
270g di farina "00"; 125g di latte; 170g di zucchero semolato; 150g di burro; 2 uova; 1 bustina di lievito; (si può aggiungere la scorza di un limone o dell'all'arancia per un aroma più intenso).

Per la decorazione:
Crema chantilli; perline colorate; codette; gocce di cioccolato; panna montata; philadelphia; caramelle gommose; fiori di zucchero; coloranti.

Preparazione:
In una ciotola setacciate la farina e il lievito, unite lo zucchero e mischiate. Unite il burro a pezzetti ammorbidito a temperatura ambiente, le uova, il latte e amalgamate bene con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido. Distribuite il composto nei pirottini riempiendoli per tre quarti al massimo. Cuocete in forno già caldo a 180°C per 20-25 minuti.
Dopo averli fatti raffreddare potete sbizzarrirvi con crema chantilli e decorazioni a piacere. La mia preferita è stata philadelphia, panna e zucchero con un pò di colorante. Quì le mie foto e un video per dare un' idea di cosa si può creare con questi fantastici dolcetti. 

domenica 30 ottobre 2011

Un piatto autunnale

In autunno, e soprattutto con i primni freddi, amiamo riscaldarci con sapori consistenti come quella della pancetta e della carota. Vi consiglio un piatto autunnale e colorato, pieno di prelibatezze accompagnato da un buon vino bianco.

Angioletti
Gli angioletti sono spiedini di pancetta avvolti nella farina. Semplici da preparare e buoni da gustare.

Ingredienti:
 5 fette sottili di pancetta; due cucchiai di strutto; farina, pangrattato; parmiggiano; stuzzicadenti lunghi da spiedini.

Preparazione:
Stendere le fettine di pancetta su di un piano, se necessario batterle per farle divenire più sottili. Stendere un leggero strato di strutto, avvolgerlo nello stecchino e rotolarli in una poltiglia formata da farina, pangrattato e parmiggiano. Stenderle in una teglia con carta forno e cuocere a 200°C per 10 minuti circa.

Tortino di carote
Questo tortino semplice e colorato accompagnerà le vostre tavole e soprattutto i vostri contorni.

Ingredienti:
300g di carote; 1 patata media; 200g di philadelphia; 2 uova; 100g di parmiggiano grattuggiato; sale; farina q.b.

Preparazione:
Sbucciare la patata e le carote e farle bollire. Ridurle in poltiglia e lasciare raffreddare il purea. Aggiungere le uova uno alla volta, la philadelphia, il parmiggiano, il sale. Amalgamare bene e aggiungere un cucchiaio di farina per dare consistenza nella cottura. Sistemate l'impasto in una teglia di formine (io ho usato il silicone con delle decorazioni a fiori). Cuocere a 180°C per 40 minuti circa.  

sabato 29 ottobre 2011

Sapori delle tre Venezie

Entusiasmata dai sapori del Triveneto, vi presento due piatti tradizionali del Trentino, del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.  Questi buoni piatti me li ha insegnati mio fratello e sono tanto semplici quanto buoni.

Frico
Ingredienti:
3 patate grandi; 400g Formaggio grattugiato (misto o parmiggiano); abbondante olio extra vergine d'oliva.
La  ricetta originale prevede l'impiego del formaggio tipico friulano: la latteria.

Preparazione:
ondate le patate, sbucciatele e con l'aiuto di una grattuggia a torretta ridurre le patate in poltiglia grossolana. Scaldare l'olio in una padella antiaderente e versarci le patate, con un mestolo rimestate continuamente fin quando l'intera massa non appaia ben compatta e simile a una purea liscia. Questa fase richiede attenzione e un discreto periodo di tempo perchè il composto è in questo periodo che deve cuocere bene. Aggiungere il formaggio grattugiato e fare amalgamare omogeneamente. Rimestate sempre con il cucchiaio di legno fin quando gli ingredienti diventano un tutt'uno. Sempre nella stessa padella di cottura, dopo aver tolto tutto l'olio in eccesso con l'aiuto di un cucchiaio, stenderlo bene, abbassare la fiamma e farlo rosolare da un lato. Dopo di chè lasciarlo raffreddare, se necessario togliere ancora altro olio che eventualmente si è creato. Rivoltare il frico come una frittata e terminate la cottura.

Fegato e cuore alla Veneziana
Ingredienti:
300g di frattaglie di tacchino tra fegato e cuore; 1 cipolla intera; un bicchiere di vino bianco, sale e pepe; una foglia d'alloro; olio extra vergine d'oliva; una goccia d'aceto.

Preparazione:
Ridurre a pezzetti il fegato e il cuore, lavarlo per bene. Scaldare l'olio e rosolare la cipolla, tagliata finemente, insieme al fegato e al cuore. Aggiungere un goccio d'aceto. Questo serve per evitare che al palato si senta l'odore sgradevole del pollame. Sfumare con il vino e aggiungere la foglia d'alloro. Aggiustate di sale e pepe e continuare la cottura fino al termine.

mercoledì 26 ottobre 2011

Biscotti tradizionali pugliesi

Stamattina mi sono svegliata con una dolce sorpresa a colazione: i biscotti della mamma.
Purtroppo non ho potuto fare le foto, ma vi assicuro che per il loro particolare procedimento ne vale la pena di cimentarsi in semplici manicaretti per accompagnare il latte, infatti sono perfette per l'inzuppo!



Ingredienti:
500g di farina "00"+ 50g per la spianatoia; 2 uova; 1 limone; 1 arancia;  150g di zucchero; 100g di olio extra vergine d'oliva; 1 lievito per dolci; una vanillina; 5 cucchiai di latte intero.

Procedimento:
Riscaldate l'olio con le bucce del limone e dell'arancia. Nella spianatoia formare la fontana con la farina mischiando lo zucchero e la vanillina. Intiepidire il latte e sciogliere il lievito. Versarlo nella fontana insieme alle uova e l'olio filtrato. Amalgamare tutto.Deve riaultare un impasto tipo pasta frolla. Lasciar riposare la pasta per 10 minuti coperta da un canovaccio di lino. Sistemare una teglia con carta forno, o potete usare la silpat, formare tre bastoni lunghi come sfilatini. Cuocere per 10/15 minuti a 180°C, finchè non si rassodino per bene. Levarli dal forno e tagliateli, ancora caldi, spesse 1/1,5 cm. Rinfornarli fino a fine cottura.

Questi tipici biscotti da latte si possono variare a piacere, infatti sono simili ai cantucci toscani. Nell'impasto si possono aggiungere gocce di cioccolato o mandorle tostate. Ottime a fine pasto.

venerdì 21 ottobre 2011

Grazie

A Marcello Valentino piacciono le mie brioches!
Il suo commento per me è prezioso, più di un gioiello!
Prezioso quanto il bene che voglio ai miei genitori
e alla bellissima storia d'amore che sto vivendo con Antonio.
Mi fa felice questo!!!
Perchè mi fa capire che se esperti come lui giudicano il mio operato 'Buono'
mi dà la spinta per continuare e fare ancora meglio!
Riconosco di vivere in un mondo fantastico, irreale,
certa gente dice di me: "Sembri uscita da un fumetto!",
non importa:per me, è comunque un bel commento!
Sono grata a Dio,
di avere accanto persone che mi hanno inculcato gioia, amore, principi e valori che mi hanno sempre distinta.
Mio padre diceva sempre che un giorno arriverà la ricompensa per tutto quello che so fare.
Mia mamma un giorno mi strinse al cuore e mi disse:
"Per il mondo non sarai mai nessuno, ma sarai l'ombra per qualcuno".
Ti voglio tanto tanto bene mamma, grazie.

giovedì 20 ottobre 2011

Le brioches di Julia Child

Eccole!
Le meravigliose brioches di Julia Child!
Rapita dalla stupenda interpretazione di Meryl Streep nel film "Julie & Julia" dove interpreta una famosa donna americana che vuole imparare l'arte culinaria francese. Quello che mi colpì di questa donna è il suo amore per il burro. Questo film, analogalmente con le mie aspirazioni, tratta di una blogger che decide di cambiare vita realizzando le sue ricette.
Non ho mai provato la tecnica della lievitazione diretta chiamata èponge. La curiosità di questo impasto è che bisogna usare la farina "0" (unico appunto alla ricetta che non ho seguito: ho usato la farina "00").
E SONO VENUTE DA DIO!!!!
La ricetta l'ho tratta da Mollica di pane.
Ingredienti:
Per l'èponge:
85g di latte intero tiepido; 20g di lievito di birra (1 cubetto intero); 1 uovo; 360g di farina "00".
Per l'impasto:
70g di zucchero (se la si vuole più dolce utilizzzarne 100g); 1/2 cucchiaino di sale; 4 uova sbattute; 180g di farina "00"; 170g di burro.
Preparazione:
Preparare l'èponge (il lievito per le briosches) in una ciotola versare il latte tiepido, farvi sciogliere il lievito e unire l'uovo. Impastare per bene con 180g di farina. Versarvi a pioggia gli altri restanti 180g e lasciare lievitare per 40 minuti.
Dopo la lievitazione la farina risulterà crepata.
In un robot da cucina o un impastatrice (io ho usato il bimby) versare l'èponge, lo zucchero, il sale, le quattro uova sbattute e la farina. Impastare tutto per 25 minuti (io col bimby ho usato vel.1). Se la pasta non si stacca fra le pareti del boccale aggiungere 20g di farina. Alla fine, quando l'impasto risulterà perfettamente amalgamato, aggiungere il burro gradualmente. Dovete ottenere un impasto liscio, compatto ed elastico.
Imburrate una ciotola e fate versare l'impasto. Fate lievitare per 2 ore e 1/2 a temperatura ambiente. Dopo date la forma che desiderate alle vostre brioches e fatele di nuovo lievitare fino al raddoppio, circa un'ora.
Spennellare le pagnotte con tuorlo d'uovo e poca acqua sbattuti e infornarle per 15/20 minuti a 180°C.

venerdì 14 ottobre 2011

Sogliole alla mugnaia

L'introduzione di questa ricetta è indescrivibile!
Nasce dalla curiosità che ho avuto sfogliando un giornale. Non mi aspettavo che da un piatto così semplice veniva fuori un piatto gustosissimo e, daltronde, mi ha profumato tutta casa. Sono rimasta contentissima.
Ingredienti:
sogliole; burro; salvia; rosmarino; sale.
Preparazione:
Pulire le sogliole. Togliere la pelle di sopra e di sotto. Lavarle e asciugarle e infarinarle leggermente. In una padella antiaderente sciogliere un bel pezzo di burro e adagiarvi le sgliole, mettere un pizzico di sale, la salvia e il rosmarino. Far dorare da entrambi i lati e in entrambi i lati mettere le erbette profumate. A fine cottura scolare delicatamente e posizionarle sul piatto di portata. Per l'occasione e molto indicato l'utilizzo del burro chiarificato.

martedì 11 ottobre 2011

Consigli

Consigli da un'esperta casalinga come me.
Quì sotto troverete la teglia di zucchine con fontina, semplice semplice, ma da leccarsi i baffi?
Lo sappiamo tutti. Questo è un piatto fatto a posta per le persone che non hanno tempo di gustare le nostre classiche tradizioni culinarie, così in 5 minuti siamo certi di mangiare del sano cibo.
Ma ecco quì, che arrivano i consigli da una persona che stimo molto ed io pronta a seguire come una Bibbia i suoi insegnamenti.
Cari bloggisti,
sostituite la fontina con la scamorza affumicata, detto dalla mia cara amica, regala al piatto un sapore più deciso e meno dolciastro che contrasta quello dolce della zucchina. Infatti è una vera delizia...
Provatelo!

sabato 8 ottobre 2011

Teglia di zucchine gratinate alla fontina

Semplice ricetta per una tavola semplice. Mia mamma ha creato questo piatto, e ogni volta è una festa per il palato.
Ingredienti:
4 zucchine; 100g di fontina; sale, pepe, pangrattato a piacere, parmigiano grattugiato; olio extra vergine d'oliva.
Preparazione:
Mondare le zucchine e tagliarle a fettine sottili. In una teglia spalmare un filo di olio e sistemare le fettine di zucchine coprendo tutto il fondo, sopra le zucchine sistemare la fontina e via facendo fino ad esaurimento. Alla fine spolverare con pangrattato, sale pepe e parmigiano grattugiato. Infornare per 200°C per 15/20 minuti.

Bella forchettata!


giovedì 6 ottobre 2011

Melanzane ripiene (con gli avanzi)

Noi del meridione sappiamo che le melanzane ripiene si condiscono con carne macinata e riso. Ma cosa fai se non hai questi ingredienti o a causa di forza maggiore sei costretto a modificare una ricetta tradizionale?
E bene. Per me è stato tanto difficile, ma l'ho dovuto fare. Un mio conoscente dice spesso: "In cucina ci vuole fantasia". Ma che fantasia! Dico io! Come puoi avere fantasia se in dispensa non c'è niente! Comunque sia, anche questo piatto ha riscosso successo.
Ingredienti:
2 melanzane; una scatoletta di tonno; 250g di penne; sugo di pomodoro avanzato; capperi; alici sott'olio; formaggio grattugiato a piacere; olive nere; un uovo; olio per friggere, sale e pepe a piacere.
Preparazione:
Mondare le melanzane, tagliarle a metà e svuotarle. Con la polpa ricavare dei tocchettini mentre fate fare caldo l'olio. Friggete prima i gusci e poi la polpa. Eliminate per bene l'olio in eccesso facendole aderire in carta assorbente e poi trasferire i tocchettini di melanzane in una ciotola. Lessate la pasta, ma per metà cottura perchè temineranno la loro fase in forno. Nella ciotola con le melanzane aggiungete la pasta, sale e pepe, i capperi, le olive nere, il tonno, il sugo avanzato, un uovo, alici e qualche cucchiaio a piacere di formaggio. Amalgamare bene e riempire i gusci di melanzane, ricoprire di sugo e formaggio e sistemarli in una teglia con carta forno. Infornare per 5/10 minuti a 200°C. Lasciare intiepidire e servire.

sabato 1 ottobre 2011

Biscotti americani

Cookies
Questi particolari biscotti sono tipici americani. Vengono fatti nelle famiglie quasi tutti i giorni e fanno compagnia ai bambini nell'ora della merenda. Sono brutti da vedere, ma in conpenso sono tanto buoni. Si possono fare sia con frutta secca che con confetture di frutta.
Un piacere per la gola.
Ingredienti:
400g di farina tipo "00"
350g circa di burro chiarificato
240g di zucchero
una bustina di vanillina
un pizzicotto di sale
mezzo bicchiere di panna liquida
4-6 tuorli d'uova
farciture a piacere(marmellata, arance candite, nocciole, gocce di cioccolato, ecc...)
Preparazione:
Unire tutti gli ingredienti in una comoda e ampia ciotola tranne i tuorli e gli ingredienti per la farcitura. Le uova bisogna aggiungerli uno alla volta perchè il risultato dell'impasto deve essere di poco più denso dell'impasto del dolce classico casalingo (sciolto e appicicaticcio nelle mani). Preparere una teglia da forno rettangolare, se si vuole fare i cookies alla marmellata stendere un sottile strato di impasto, con l'aiuto delle mani bagnate o una spatola bagnata spalmare a mucchietti sparsi la composta, col resto dell'impasto delicatamente coprire tutti i mucchietti. Infornare a 180°C per 15-25 minuti. Per quelle candite con frutta secca o gocce di cioccolato bisogna amalgare gli ultimi ingredienti nell'impasto e dopo stenderle nella teglia. A fine cottura far raffreddare bene e tagliare la pasta con un tagliapasta a fome quadrate.